Torna alla Home Page
  • CERTI che, 'Unita nella diversità', l'Europa offre ai suoi popoli le migliori possibilità di proseguire, nel rispetto dei diritti di ciascuno e nella consapevolezza delle loro responsabilità nei confronti delle generazioni future e della Terra, la grande avventura che fa di essa uno spazio privilegiato della speranza umana

    Preambolo del Trattato che adotta una Costituzione per l'Europa. ottobre 2004

  • non si vede bene che con il cuore. L'essenziale è invisibile agli occhi

    Antoine de Saint-Exupéry 'Il piccolo principe'

  • Spazio, luce, ordine. Sono cose di cui gli uomini hanno bisogno, come hanno bisogno di pane o di un posto per dormire

    Le Corbusier

  • La conquista dell'energia atomica ha cambiato tutto tranne il nostro modo di pensare... La soluzione dei nostri problemi si trova nel cuore dell'uomo. Se solo lo avessi saputo, avrei fatto l'orologiaio

    Albert Einstein (1879- 1955)

  • L'idea coloniale di concedere per legge lo sfruttamento della terra, della nostra Pachamama (Madre terra), è un'idea datata. Nessun uomo puó sfruttare la terra, ma solo accudirla. Smettiamo di parlare solo di risorse e iniziamo a parlare di vita

    Roberto Espinosa, portavoce del Coordinamento Andino delle Organizzazioni Indigene

  • Tracciate la mappa dei caffè, e otterrete uno dei tratti fondamentali della nozione di Europa

    George Steiner Une certaine idée de l'Europe, Arles, 2005

  • Nessuno effetto è in natura sanza ragione; intendi la ragione e non ti bisogna sperienzia

    Leonardi da Vinci, Codice Atlantico 147 v.a.

  • Rammentate che il nostro compito rimane quello di preparare idee per chi governa

    Gaetano Filangieri a Eleonora Fonseca nel libro di Enzo Striano 'Il resto di niente'

  • Una grandissima parte di quello che noi chiamiamo naturale, non è; anzi è piuttosto artificiale: come a dire, i campi lavorati, gli alberi e le altre piante educate e disposte in ordine, i fiumi stretti infra certi termini e indirizzati a certo corso, e cose simili, non hanno quello stato né quella sembianza che avrebbero naturalmente. In modo che la vista di ogni paese abitato da qualunque generazione di uomini civili, eziandio non considerando le città, e gli altri luoghi dove gli uomini si riducono a stare insieme; è cosa artificiata, e diversa molto da quella che sarebbe in natura

    Giacomo Leopardi (1798- 1837), poeta, scrittore e filosofo italiano. Operette morali, Elogio degli uccelli

  • Un medico puó seppellire i suoi errori, un architetto puó solo consigliare di far crescere dei rampicanti

    Frank Lloyd Wright

VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA

AREA:  Pianificazione territoriale e riqualificazione urbana


Lettura del territorio
Lettura del territorio

Analisi ambientali
Analisi ambientali

La valutazione
La valutazione

Componenti del valore ambientale
Componenti del valore ambientale

Cos'è la V.A.S.
è uno strumento di valutazione in itinere delle scelte che accompagna il processo di pianificazione o programmazione del territorio e della città. Divenuta obbligatoria con la direttiva europea 42/2001/CE per i piani e i programmi in Italia è regolata dal D.lg 152 del 2006 e s.i.e m.

Come si può applicare
La Valutazione Ambientale Strategica, applicata ai Pianificazione Urbanistica Generale, può diventare lo strumento di connessione delle molteplici componenti del sistema ambientale e socio -economico del territorio e di integrazione delle discipline e tecniche di supporto alla redazione dei piani, finalizzato alla valutazione delle strategie e politiche.

Gli obiettivi
 
  • Valorizzare le risorse ambientali presenti;
  • Creare uno scenario ambientale di riferimento a cui il territorio vuole tendere;
  • Definire il quadro del bilancio ambientale e modellare le iterazioni tra le componenti;
  • Innescare azioni e processi di valorizzazione e recupero ambientale;
  • Confrontare le alternative, valutare e correggere gli effetti delle azioni di pianificazione.


I caratteri salienti
- creazione di una banca dati sistematizzata dove sia possibile confrontare e sovrapporre i dati ambientali, territoriali, socio-economici;
- creazione di un sistema di indicatori con i seguenti criteri: descrizione efficace dei fenomeni in atto; capacità di esprimere gli obiettivi ambientali e di sviluppo dell'Amministrazione; validità nel confrontare le alternative; semplicità ed economicità nella gestione in fase di monitoraggio;
- elaborazione di un rapporto ambientale come quadro di riferimento del patrimonio ambientale, paesaggistico, storico culturale del territorio, che può diventare anche la base per la valutazione di opere ed interventi di area vasta esterni al piano urbanistico locale;
- definizione di un percorso partecipativo che non si concluda con l'approvazione del piano ma prosegua in fase di attuazione;
- utilizzo di strumenti di analisi e lettura del territorio innovativi quali la modellazione tridimensionale dei fenomeni insediativi e sociali, monitoraggio diffuso dei dati ambientali;
- esplicitazione dei contenuti attraverso documenti e strumenti virtuali di facile lettura, divulgabili anche attraverso web;
- collaborazione con gli uffici tecnici che dovranno gestire la VAS in fase di monitoraggio.

I tempi delle attività sono generalmente dettati dal processo di pianificazione. Se è possibile che un approccio di maggiore coinvolgimento della cittadinanza e di maggiore approfondimento delle tematiche ambientali possa allungare i tempi iniziali ciò viene compensato dalla maggiore linearità del processo decisionale.
 

 




iperPIANO - Ecosistema di soluzioni e innovazioni per il governo del territorio e della città
© iperPIANO - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia parziale o totale dei contenuti (testi,immagini,video) - credits