Torna alla Home Page
  • Un paese ci vuole, non fosse che per il gusto di andarsene via. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra, c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti. Ma non è facile starci tranquillo

    Cesare Pavese, La luna e i faló (Einaudi 1950)

  • Sono le azioni che contano. I nostri pensieri per quanto buoni possano essere, sono perle false fintanto che non vengono trasformati in azioni

    Gandhi

  • Il mondo non puó guardare il mondo senza passare per l'io [...] facendo a meno di quella macchia di inquietudine che è la presenza dell'individuo

    Citazione tratta da M. Belpoliti, L'occhio di Calvino, 1996

  • Gli specialisti sono persone che ripetono sempre gli stessi errori

    Walter Gropius

  • Le città sono da sempre crocevia di culture e costituiscono il centro da cui si diramano le forze di sviluppo e di globalizzazione che stanno guidando il Pianeta

    Kofi Annan (7 Giugno 2001, Urban Millennium)

  • I paesi ricchi, che sovvenzionano la loro agricoltura a un ritmo di un miliardo di dollari al giorno, proibiscono le sovvenzioni all'agricoltura nei paesi poveri. Raccolto record sulle rive del fiume Mississippi: il cotone nordamericano innonda il mercato mondiale e fa precipitare i prezzi. Raccolto record sulle rive del fiume Niger: il cotone africano rende cosi' poco che non vale nemmeno la pena di raccoglierlo

    Eduardo Galeano, Il pianeta dei paradossi

  • Le cose sono unite da legami invisibili: non si puo' cogliere un fiore senza turbare una stella

    Albert Einstein, Ideas an opinions (Modern Library, New York 1957, Schwarz)

  • For trees and for jobs

    In uno striscione di operai nella manifestazione di Seattle, dicembre 1999

  • You don't need a weatherman to know which way the wind blows
    [Non hai bisogno di un meteorologo per sapere da che parte tira il vento]

    Bob Dylan, da Subterranean Homesick Blues nell'album Bringing it all back Home 1965

  • Meravigliosa è la forza dei deserti d'Oriente fatti di pietre, di sabbia e di sole, dove anche l'uomo più gretto capisce la propria pochezza di fronte alla vastità del creato e agli abissi dell'eternità, ma ancora più potente è il deserto delle città fatto di moltitudini, di strepiti, di ruote d'asfalto, di luci elettriche, e di orologi che vanno tutti insieme e pronunciano tutti nello stesso istante la medesima condanna

    Dino Buzzati, L'umiltà

PIANO PER LA MOBILITA' URBANA SOSTENIBILE

AREA:  Pianificazione territoriale e riqualificazione urbana


Macro simulazione a scala urbana
Macro simulazione a scala urbana

Visualizzazione di un dettaglio relativo ad una intersezione di traffico
Visualizzazione di un dettaglio relativo ad una intersezione di traffico

Una simulazione prospettiva alla scala di un quartiere urbano
Una simulazione prospettiva alla scala di un quartiere urbano

Uno schema metodologico-strategico di pianificazione integrata
Uno schema metodologico-strategico di pianificazione integrata

Cos'è un piano per la mobilità sostenibile
Si tratta di uno strumento riconducibile alle varie tipologie di piani previsti della leggi vigenti, con le sigle: PUM (piano urbano della mobilità), PUP (piano urbano dei parcheggi), PTS (programma Triennale dei Servizi,ex D.Lgs. 422/97), PGTU (piano generale del traffico urbano), PUT (piano urbano del traffico) PSCL (piano degli spostamenti casa-lavoro), ecc.
Con l'espressione generale di "Piano per la mobilità sostenibile", iperPIANO propone un approccio globale ed integrato alle complesse problematiche di governo del traffico, della sosta, dei trasporti e delle relative infrastrutture. In tale ottica, l'indagine sui contesti e la messa a punto delle relative soluzioni può avvenire sia per via analitica che in forma sintetica.

Dove si può applicare
In tutti i contesti urbani e territoriali. La mobilità sostenibile costituisce una delle principali componenti di politica ambientale per la lotta alle emissioni climalteranti e al raggiungimento degli obiettivi previsti dai grandi accordi internazionali in materia.
Nei centri storici o negli insediamenti ad alta densità, il miglioramento delle condizioni di trasporto e viabilità in chiave sostenibile permette di restituire vivibilità e salubrità allo spazio pubblico.

Specificità dell'approccio
La specificità dell'approccio tende ad integrare domanda potenziale, capacità generativa e accessibilità, in una sintesi coerente dove si tenta di armonizzare caratteristiche del progetto, competitività delle attività in gioco e caratteristiche dell'offerta. Si stabilisce in tal modo un uso del suolo a mobilità indotta dove per un dato parametro di progetto è determinato dalla domanda potenziale delle attività rispetto alla regolazione con la nuova mobilità indotta dai criteri di pianificazione adottati. Ne scaturisce un quadro di maggior sostenibilità sia in termini infrastrutturali che tecnico- economici, dove è possibile esercitare efficacemente la gestione della domanda di mobilità (traffic calming, mobility management, car pooling, incentivazione dei modi di trasporto non inquinanti, travel information services, valutazione della sostenibilità in base agli orari e ai tempi della città el'ottimizzazione dell'offerta di trasporto (car sharing, taxi collettivo, bike sharing).

 



iperPIANO - Ecosistema di soluzioni e innovazioni per il governo del territorio e della città
© iperPIANO - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia parziale o totale dei contenuti (testi,immagini,video) - credits