Torna alla Home Page
  • 'chi governa deve avere a cuore massimamente la bellezza della Città per cagione di diletto ed allegrezza ai forestieri, per onore, prosperità e accrescimento della città e dei cittadini'

    Dal 'Costituto' di Siena del 1309

  • Costruire, significa collaborare con la terra, imprimere il segno dell'uomo su un paesaggio che ne resterà modificato per sempre; contribuire inoltre a quella lenta trasformazione che è la vita stessa delle città

    Marguerite Yourcenar, Memorie di Adriano (1951)

  • Le cose sono unite da legami invisibili: non si puo' cogliere un fiore senza turbare una stella

    Albert Einstein, Ideas an opinions (Modern Library, New York 1957, Schwarz)

  • Scopo della scienza non è tanto quello di aprire le porte all'infinito sapere, quanto quello di porre una barriera all'infinita ignoranza

    Bertolt Brecht

  • Meravigliosa è la forza dei deserti d'Oriente fatti di pietre, di sabbia e di sole, dove anche l'uomo più gretto capisce la propria pochezza di fronte alla vastità del creato e agli abissi dell'eternità, ma ancora più potente è il deserto delle città fatto di moltitudini, di strepiti, di ruote d'asfalto, di luci elettriche, e di orologi che vanno tutti insieme e pronunciano tutti nello stesso istante la medesima condanna

    Dino Buzzati, L'umiltà

  • «Il Pil mette nel conto le serrature speciali per le nostre porte di casa, e le prigioni per coloro che cercano di forzarle (...). Comprende programmi televisivi che valorizzano la violenza per vendere prodotti violenti ai nostri bambini. Cresce con la produzione di napalm, missili e testate nucleari, comprende anche la ricerca per migliorare la disseminazione della peste bubbonica, si accresce con gli equipaggiamenti che la polizia usa per sedare le rivolte, e non fa che aumentare quando sulle loro ceneri si ricostruiscono i bassifondi popolari.»

    Bob Kennedy

  • For trees and for jobs

    In uno striscione di operai nella manifestazione di Seattle, dicembre 1999

  • Spazio, luce, ordine. Sono cose di cui gli uomini hanno bisogno, come hanno bisogno di pane o di un posto per dormire

    Le Corbusier

  • Non siamo forse veri e propri analfabeti nella lingua e nell'arte necessarie per creare, tessere e conservare liberamente connessioni e legami?

    Ulrich Beck

  • (...) « Il Pil non tiene conto della salute delle nostre famiglie, della qualità della loro educazione o della gioia dei loro momenti di svago. (...) Non comprende la bellezza della nostra poesia o la solidità dei valori familiari, l'intelligenza del nostro dibattere o l'onestà dei nostri pubblici dipendenti. Non tiene conto né della giustizia nei nostri tribunali, né dell'equità nei rapporti fra di noi. Il Pil non misura né la nostra arguzia né il nostro coraggio, né la nostra saggezza né la nostra conoscenza, né la nostra compassione né la devozione al nostro paese. Misura tutto, in breve, eccetto ció che rende la vita veramente degna di essere vissuta. Puó dirci tutto sull'America, ma non se possiamo essere orgogliosi di essere americani»

    Bob Kennedy

IL MANUALE DI IMMAGINE COORDINATA

AREA:  Supporti gestionali e organizzativi


Il Manuale di immagine di un Comune pugliese
Il Manuale di immagine di un Comune pugliese

Una pagina del manuale della Regione Emilia
Una pagina del manuale della Regione Emilia

Il manuale della Regione Toscana
Il manuale della Regione Toscana

 

Una pagina del manuale della Provincia di Milano
Una pagina del manuale della Provincia di Milano

 

Il Manuale di immagine coordinata è uno strumento che regola in modo organico l'uso degli strumenti di comunicazione di un ente pubblico, dal logo alla impostazione grafica della carta intestata, buste da lettera, biglietti da visita, cover fax, fino ai layout di manifesti, inviti, volantini e pubblicazioni in genere.


L'obiettivo della realizzazione di un manuale di questo tipo è quello sostenere in modo efficace l'attività dell'Ufficio Stampa e dell'Ufficio relazioni con il pubblico, interpretando e rappresentando l'ente fornendo un o strumento di facile uso per consentire alla Pubblica Amministrazione che se ne avvale di essere immediatamente riconoscibile.

Al termine del processo di costruzione (indicativamente sei mesi considerando le diverse fasi) ciascun ufficio dell'Ente sarà dotato di un volume - corredato da supporto digitale (CD o DVD) o da uno spazio dedicato in un'area riservata del sito internet dell'Ente - che conterrà tutti i modelli grafici di pronto uso per tutte le esigenze di comunicazione, interne ed esterne.


Nella comunicazione istituzionale interna ed esterna, i modelli consentono di eliminare i prestampati, con un conseguente notevole risparmio economico, mantenendo l'omogeneità dell'immagine e dell'impostazione grafica pur permettendo la completa personalizzazione con i dati identificativi dei singoli assessorati / settori / uffici secondo indicazioni prefissate.


Nella comunicazione promozionale i modelli, forniti nei principali formati in uso a grafici e tipografi, permettono di rafforzare l'identificazione dell'Ente, evitando la frammentazione del messaggio.


è possibile, all'interno del processo di affidamento dell'incarico per la realizzazione del manuale, affrontare e razionalizzare il problema della individuazione dei fornitori di stampa, prevedendo ad esempio che il soggetto incaricato dello studio della parte grafica e della definizione del contenuto del manuale agisca come "general contractor", individuando un proprio stampatore di riferimento che si impegni a garantire all'amministrazione per un arco di tempo definito tariffe certe per i servizi stampa.



iperPIANO - Ecosistema di soluzioni e innovazioni per il governo del territorio e della città
© iperPIANO - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia parziale o totale dei contenuti (testi,immagini,video) - credits