Torna alla Home Page
  • ...se poi si scavasse in un terreno duro, oppure non si trovasse a qualunque profondita' vena d'acqua, allora debbonsi raccoglier le acque, o dai tetti, o da altri luoghi alti, nelle cisterne con lastrico di smalto. ..... Codeste conserve d'acqua, ove si costruiscano duplicate o triplicate, in modo che dall'una all'altra si possano tramutare colando le acque, ne renderanno assai piu' salubre l'uso; imperocche' se vi e' un luogo al fondo ove depositi il fango, rimarra' piu' limpida l'acqua, e senza odore, e conservera' il suo natural sapore

    Vitruvio, De Architettura

  • è bello girare la collina insieme al cane: mentre si cammina, lui fiuta e riconosce per noi le radici, le tane, le forre, le vite nascoste, e moltiplica in noi il piacere delle scoperte

    Cesare Pavese, La casa in collina (Einaudi 1948)

  • Rammentate che il nostro compito rimane quello di preparare idee per chi governa

    Gaetano Filangieri a Eleonora Fonseca nel libro di Enzo Striano 'Il resto di niente'

  • Il gentil'huomo grande utilità e consolatione caverà dalle case di villa, dove il tempo si passa in vedere e ornare le sue possessioni, e con industria e arte dell'agricoltura accrescer le facultà, dove anco per l'esercitio, che nella villa si suol fare a piedi e a cavallo, il corpo agevolmente conserverà la sua sanità e robustezza, e dove finalmente l'animo stanco delle agitazioni della città prenderà molto ristauro e consolatione, e quietamente potrà attendere a gli studj delle lettere e alla contemplatione

    Andrea Palladio, I quattro libri dell'architettura. Venezia 1581

  • Dovete lasciare che chi guarda se ne vada con le sue proprie conclusioni. Se dettate loro cosa devono pensare, avete perso

    Maya Lin

  • Chi non si aspetta l'inaspettato, non scopre mai la verità

    Eraclito

  • L'idea coloniale di concedere per legge lo sfruttamento della terra, della nostra Pachamama (Madre terra), è un'idea datata. Nessun uomo puó sfruttare la terra, ma solo accudirla. Smettiamo di parlare solo di risorse e iniziamo a parlare di vita

    Roberto Espinosa, portavoce del Coordinamento Andino delle Organizzazioni Indigene

  • Nessuna quantità di pensiero potrà mai rivelare l'inaspettato

    Arthur Erickson

  • Scopo della scienza non è tanto quello di aprire le porte all'infinito sapere, quanto quello di porre una barriera all'infinita ignoranza

    Bertolt Brecht

  • For trees and for jobs

    In uno striscione di operai nella manifestazione di Seattle, dicembre 1999

AGRITETTURA

AREA:  Progettazione ambientale e del paesaggio


Una casa "Walser" semiabbandonata in Valsesia
Una casa "Walser" semiabbandonata in Valsesia

Un caratteristico "Ciabot" dell'Alta Langa
Un caratteristico "Ciabot" dell'Alta Langa

L'interno di una stalla di una grande cascina della Pianura padana
L'interno di una stalla di una grande cascina della Pianura padana

Planimetria storica di un podere
Planimetria storica di un podere

Cos'è l'"Agritettura"
Con il termine "Agritettura" si intende l'applicazione di un approccio integrato e sistemico a piani e progetti di valorizzazione del patrimonio rurale e del paesaggio agrario.

Dove si può applicare
In tutti i territori dove la componente agricola ha prodotto rilevanti sistemi insediativi che siano espressione di specifici modelli di economia agraria (storici o contemporanei).

I caratteri salienti
Un piano o un progetto di Agritettura si propone di superare le contraddizioni tra problematiche di tutela e conservazione del patrimonio con quelle della valorizzazione e promozione socio-economica. Cercando di interpretare le potenzialità di sistema si cerca di innescare processi virtuosi, che possono essere impostati e realizzati attraverso:
  • l'inquadramento urbanistico e normativo e regime di tassazione comunale degli interventi di recupero;
  • la verifica del rapporto tra livelli di riutilizzo agricolo e non, in base alla situazione praticata dal conduttore agricolo;
  • l'analisi del rapporto tra fabbricati e terreni e delle necessarie pertinenze presenti e future e/o opportune, anche rispetto ad opzioni diverse;
  • l'elaborazione di linee sulle modalità di ristrutturazione degli immobili compreso il loro contesto paesaggistico e indirizzi di riconversione;
  • la ricognizione delle potenzialità di riuso dei manufatti edilizi anche rispetto a destinazioni d'uso differenziate e a diverse opzioni di mercato.

    A chi è rivolto
    I piani e progetti di Agritettura possono essere promossi da soggetti singoli o collettivi, pubblici o privati. Si possono modulare intorno ad una semplice esigenza di miglioramento aziendale fino ad arrivare a progetti si sistema o piani di area vasta. In tale ottica, i principali interlocutori oltre agli Enti locali, possono essere le Camere di commercio, le Organizzazioni agricole. le Associazioni culturali o i soggetti di rappresentanza territoriali quali Consorzi, Agenzie o Gal.

     



iperPIANO - Ecosistema di soluzioni e innovazioni per il governo del territorio e della città
© iperPIANO - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia parziale o totale dei contenuti (testi,immagini,video) - credits