Andrea GAMONDO
Andrea GAMONDO nato a Castelletto d'Orba (AL) dove risiede con moglie e una figlia.
Si laurea in Architettura nell'anno accademico 1987/88 presso la Facoltà di Architettura di Genova.
Dal 1989 al 1993 collabora, presso l'Istituto di Rappresentazione Architettonica della Facoltà di Architettura di Genova, ai corsi del Prof. Paolo Marchi, del Prof. Gaspare De Fiore e della Prof.ssa Annamaria Parodi e partecipa alla stesura dei libri: 'Architettura Rilevata, didattica del rilievo per l'Architetto' aut. vari ed. Bozzi Editori/Genova e 'Pietre di Liguria, materiali e tecniche dell'architettura storica' aut. vari ed. Sagep Editrice/Genova.
Nell'anno 1993 consegue il diploma di Dottore di Ricerca in 'Rilievo e rappresentazione del costruito'.
Nel 1991 avvia l'attività di libero professionista, maturando, inizialmente in Liguria, esperienze a scala architettonica e urbanistico-territoriale collaborando, tra l'altro, al 'Piano Territoriale di Coordinamento degli Insediamenti Produttivi delle aree Entella - Bassa Fontanabuona' e progettando diversi Piani Particolareggiati anche in area con vincolo paesaggistico.
Dal 2000 rivolge il proprio interesse alla progettazione sostenibile, bioarchitettura e bioclimatica, occupandosi di progettazione sia urbanistica sia architettonica in vari ambiti regionali e si associa all'Istituto Nazionale di Bioarchitettura (INBAR), di cui fonda la Sezione della Provincia di Alessandria essendone revisore dei conti fino al 2008.
Dal 2007 al 2009 è attivo nell'ambito associazionistico, co-fondatore dell'associazione internazionale Cultura & Progetto Sostenibile (www.ecoaction.it), e socio dell'associazione 'A+E Review' e dell'omonima rivista digitale.
Dal 1996 al 2004 è delegato dal Sindaco alla supervisione delle attività edilizie e urbanistiche del Comune di Castelletto d'Orba.
Dal 2009 è membro delle Commissioni del Paesaggio per i Comuni di Ovada (AL) e Sezzadio (AL).