Torna alla Home Page
  • Il territorio è un'opera d'arte, forse la più alta, la più corale che l'umanità abbia espresso; un'opera che prende forma attraverso il dialogo di entità viventi - l'uomo, la natura- nel tempo lungo della storia

    Alberto Magnaghi

  • La conquista dell'energia atomica ha cambiato tutto tranne il nostro modo di pensare... La soluzione dei nostri problemi si trova nel cuore dell'uomo. Se solo lo avessi saputo, avrei fatto l'orologiaio

    Albert Einstein (1879- 1955)

  • Costruire, significa collaborare con la terra, imprimere il segno dell'uomo su un paesaggio che ne resterà modificato per sempre; contribuire inoltre a quella lenta trasformazione che è la vita stessa delle città

    Marguerite Yourcenar, Memorie di Adriano (1951)

  • L'antica distinzione tra uomo e natura, tra abitante di città e abitante di campagna, tra greco e barbaro, tra cittadino e forestiero, non vale più: l'intero pianeta e' ormai diventato un villaggio, e di conseguenza il piu' piccolo dei rioni deve essere progettato come un modello funzionale del mondo intero

    Lewis Mumford, La citta' nella storia (1961)

  • L'importante è non smettere di far domande. La curiosità ha le sue ragioni di esistere

    Albert Einstein

  • Il nostro è un Paese senza memoria e verità, e io per questo cerco di non dimenticare

    Leonardo Sciascia

  • Obbedire a natura in tutto è il meglio

    Francesco Petrarca

  • Ogni libro e' un giardino. Beato colui che lo sa piantare e fortunato colui che taglia le sue rose per darle in pasto alla sua anima!...

    Federico Garcia Lorca

  • L'unica ricchezza rimasta al Terzo mondo e' la biodiversita': i nostri semi, le nostre piante medicinali che ci permettono d'entrare nel mondo produttivo. Non possiamo tollerare che i brevetti, i giganti alimentari ci tolgano anche questo

    Vandana Shiva, Earth summit 2002 Rio+10

  • Quando un popolo non ha piu' senso vitale del suo passato si spegne. La vitalita' creatrice e' fatta di una riserva di passato. Si diventa creatori anche noi, quando si ha un passato. La giovinezza dei popoli e' una ricca vecchiaia

    Cesare Pavese

L'Orso d'Oro di Berlino a 'Cesare deve morire' dei fratelli Taviani è molto di più che un successo cinematografico

inserito Martedì 21, Febbraio 2012 da Roberto TOGNETTI

()

Il meraviglioso contrasto tra la vittoria del film Cesare deve morire dell'Orso d'Oro di Berlino con il fatto che la produzione è avvenuta tra difficoltà di ogni tipo, getta una luce speciale a questa ennesima impresa di Paolo e Vittorio Taviani e conferisce al film un valore ancora più prezioso, anche rispetto al fatto, già eclatante in sé, che siano stati i carcerati di Rebibbia a interpretarlo. È senz'altro un evento da ricordare e celebrare con un significato particolare per la cultura italiana, un risultato da ascrivere alla lunga lista delle missioni impossibili che si realizzano nonostante tutto, quindi in tal senso, possiamo considerarlo molto di più che un successo della nostra cinematografia.


Spiace solo constatare come sia difficile fare analoghe imprese in altri settori, come per esempio quelli della progettazione urbana e territoriale in cui opera iperPIANO, dove sempre di più i condizionamenti del mercato, le rigidità normative o procedurali, le confuse o mediocri volontà della committenza, non permettono il verificarsi di risultati di analoga portata. Certo non si puó generalizzare, ma è paradossale che alla fine sia più facile produrre un film così particolare e non si riesca a innescare un diffuso processo di rinnovamento qualitativo delle nostre città che sia degno delle capacità e delle ambizioni delle nuove generazioni e di una nuova visione del mondo.

Lascia un commento

Nome
E-mail
Il tuo commento
Digita il Codice di sicurezza :    Codice di sicurezza
   

  
 
Rachel Armstrong: Architettura che si autoripara?
Rachel Armstrong: Architettura che si autoripara?
In Italia, Venezia affonda sempre di più. Per salvarla, Rachel Armstrong afferma che è necessario superare l'architettura costituita da materiali inerti e servirsi di sistemi architettonici in grado di evolversi. Propone l'uso di un materiale semi-vivo che puó autoripararsi e persino sottrarre carbonio all'atmosfera.
CONOSCI I MEMBRI DELL'ASSOCIAZIONE
Gabriele CIGOLOTTI
nato a Novara, nel 2008 consegue la Laurea Specialistica in Architettura presso il Politecnico di Milano.
L'anno successivo la sua tesi di laurea viene scelta tra quelle meritorie di comparire all'interno dell'Annuario delle Tesi di Laurea del Politecnico di  ...   
 

Giulia SOLDATI
Nata a Borgomanero nel 1990, si laurea nel 2013 presso la Facoltà di Architettura e Società del Politecnico di Milano nel Corso di Laurea triennale in Urbanistica, con una tesi dal titolo: 'Milano, è crisi. Puó il PGT costituire un valido strumento per la  ...   
 

Fernando STEFANELLI
Dirigente d'azienda e consulente aziendale con esperienza pluriennale maturata nella gestione e direzione aziendale. Consigliere di Amministrazione alla I.FI.M. Istituto Finanziario Meridionale S.p.A. , società che si occupa di intermediazione finanziaria,  ...   
 

Gianpiero OLIVA
perito industriale (Saluzzo - CN 1967); nel 1989 inizia un rapporto di consulenza con 'Adelphon S.p.A.' di Torino, società protagonista e leader sin dagli anni '80 nell'allora natio settore del G.I.S. - Sistemi Informativi Territoriali; con la curiosità e  ...   
 

Ivano NERI
architetto con studio a Salerno dal 1993. Esperto nei settori del recupero e nella riqualificazione architettonica, edilizia ed urbanistica con particolare interesse verso l'elaborazione di forme d'ibridazione tra innovazione e tradizione. Sperimentatore di  ...   
 

iperPIANO - Ecosistema di soluzioni e innovazioni per il governo del territorio e della città
© iperPIANO - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia parziale o totale dei contenuti (testi,immagini,video) - credits